Questa estate abbiamo collaborato con il Comitato Feste per Offagna che ha organizzato l’Estate Medievale, una serie di eventi a cavallo tra luglio e agosto.

Lo scorso inverno avevamo creato l’embrione del Gruppo Comunicazione Offagna, ma durante l’estate abbiamo avuto una “fuga di cervelli” . Questa esperienza ci ha fatto riflettere molto sul valore della formazione e sul valore degli impegni e sopratutto che le cose non vanno mai come avevi immaginato 🙂 .

Abbiamo cercato ugualmente di strutturare la comunicazione tra Social e Sito web in maniera decorosa.

La particolarità di questa edizione è stata quella di creare un “pacchetto” Digitale-Medievale-Esperienziale e per la parte digitale abbiamo potuto sperimentare su più livelli a partire proprio dalla prenotazione.

Per prenotare, dato il numero chiuso imposto dalla normativa, abbiamo utilizzato un Google Form “intelligente” che guidava l’utente a seconda delle risposte che presentava verso la conclusione e il pagamento on line.

Avendo avuto poco tempo per la fase di test ci siamo trovati a testare durante l’evento e fare correzioni in corso d’opera. Il risultato è stato molto buono, nonostante le resistenze iniziali o qualche utente poco avezzo al digitale, abbiamo raccolto molti dati e contatti che utilizzeremo, chi ha dato il consenso, per il servizio di Newletter invernale e per inviare un piccolo form di verifica del gradimento.

Sui social abbiamo lavorato molto con i Reel di Instagram per dare visibilità massima (con pochi # mirati) e @ ai gruppi presenti. Su Facebook invece abbiamo lavorato molto sulle dirette per ingolosire il pubblico e l’algoritmo.

Poche e mirate le campagne ADV su Facebook: una per incrementare il pubblico della pagina e alcune (non tutte) per le Cene Medievali.

Nel complesso siamo stati soddisfatti perché abbiamo accumulato molta esperienza sul campo ed abbiamo potuto sperimentare. Questo ci ha permesso di poter passare alla fase di progettazione della comunicazione del nuovo anno fin d’ora.

Abbiamo avuto anche la collaborazione di un ottimo fotografo che ha saputo documentare tutte le serate e fornirci materiale di qualità e di una coppia di dronisti che hanno potuto fare riprese notturne anche in condizioni molto impegnative.

Altro fronte che per noi è stato interessante sono state le due campagne di raccolta fondi. Apparentemente un flop in termini di riscontro economico ma in realtà ci hanno permesso di studiare approfonditamente le due piattaforme e sopratutto i comportamenti del pubblico per i quali si tende sempre ad avere un eccessivo livello di ottimismo.

Il Gruppo di comunicazione “restarted” con un nuovo membro e in modalità più compatta sta ripartendo e partiranno anche i laboratori di formazione.
La nuova sede del gruppo di Comunicazione è già pronta e da metà settembre saremo operativi per dare supporto ai nuovi progetti che stanno arrivando.

 

L’idea di una startup di comunicazione nel Borgo Medievale sta prendendo corpo, con i tempi del borgo e con gli imprevisti necessari.